Nippon Seibukan Aikido Italy

nipponseibukanaikidoitaly

Certificazioni di tipo notarile a livello internazionale della qualità dei gradi

L’Aikido è una forma di Budo che è stata in divenire fino dalle sue origini, e questo fatto è più che mai visibile nelle variegate interpretazioni che di questa arte ne presentano oggi i suoi specialisti nelle numerose associazioni che ne seguono gli insegnamenti.

La varietà rappresenta una ricchezza inestimabile; tuttavia oggi la nostra comunità rischia una frammentazione senza via di ritorno. Da qui l’esigenza di trovare una casa comune che si dedichi a perseguire il minimo denominatore comune nell’interesse del mondo dell’Aikido italiano: certificazioni di tipo notarile a livello internazionale della qualità dei gradi; Albo Nazionale Ufficiale degli Insegnanti di Aikido Italiani; rapporti con le istituzioni governative e sportive nazionali e internazionali; studi di fattibilità per accedere a finanziamenti nazionali ed europei; accesso a strutture sportive, grandi eventi e media. L’unico scopo di questo patto di unione tra confratelli può solo essere il dare visibilità all’intero prodotto Aikido, senza pregiudiziali tecniche, senza mai entrare nel merito delle questioni tecnico-stilistiche dei singoli gruppi.

Si tratta di un programma ambizioso realizzabile solo attraverso sinergie e protocolli di intesa con soggetti che già hanno fatto o stanno facendo la loro parte su questa meritevole strada.

Nippon Seibukan Aikido Italy può offrire a chiunque interessato uno degli importanti punti enunciati: certificazioni di tipo notarile a livello internazionale della qualità dei gradi. Dal 2014 infatti consentiamo di ottenere il riconoscimento dei propri gradi di Aikido ottenuti in Italia da parte del Nippon Seibukan Dojo di Kyoto, entità membro dell’All Japan Budo Federation (Zen Nihon Sogobudo Renmei), l’organizzazione fu creata nel 1969 da Suzuki Masafumi, che opera sotto la protezione della Casa Imperiale Giapponese come entità per la protezione della cultura nipponica.

La condizione per il riconoscimento dei gradi non passa attraverso pregiudiziali di natura tecnica, come ad esempio in altre famose realtà aikidoistiche internazionali. Nippon Seibukan Aikido Italy si preoccupa esclusivamente di verificare se il lignaggio della tua scuola è riconducibile ad un allievo del Fondatore Morihei Ueshiba, se la tua carriera nel Budo ha seguito accettabili criteri di tempo e modalità nei suoi avanzamenti, se la tua presenza nel mondo delle arti marziali giapponesi ha apportato lustro ad esse e alla comunità che le comprende.

Quale stile segui, quale ikkyo esegui, quali insegnanti inviti nel tuo dojo sono e continueranno ad essere esclusivamente una tua scelta.

Unisciti a noi. Mostra il coraggio dell’indipendenza.

Annunci

Zen Nihon Sōgō-Budō Renmei – All Japan Budo Federation

La All Japan Budo Federation protegge l'integrità del Budo dal 1969

La All Japan Budo Federation protegge l’integrità del Budo dal 1969

Lo ZNSBR (All Japan Budo Federation) è una federazione internazionale non sportiva e non politica dedita alla salvaguardia e insegnamento delle arti marziali tradizioni giapponesi e di Okinawa, e fa capo al Nippon Seibukan Dojo di Kyoto, organo di governo nazionale del Budo giapponese con protezione della Casa Imperiale. Essa include le arti seguenti: Karate, Jujutsu, Goshinjutsu, Judo, Aikido, Kendo, Iaido, Kobudo

Lo ZNSBR venne fondato nell’anno 30 dell’Era Showa (1954 in Giappone) dall’onorevole Suzuki Masafumi Hanshi. Attualmente esso ha alla propria presidenza Kawano Yasuo Hanshi (secondo uchi-deshi di Suzuki Sensei) ed ha come sede del proprio Hombu il tempio Zunin-ji a Kyoto, inoltre è autorizzato ad utilizzare il Butokuden per allenamenti e manifestazioni ufficiali.

Lo ZNSBR ha come missione lo studio, la preservazione e la diffusione del Koryu Bugei (arti marziali classiche) e del Gendai Budo (arti marziali moderne), quindi di tutte le arti marziali giapponesi e okinawensi che abbiano radice accertata nella tradizione. Per tale motivo, nel 2008 Kawano Yasuo Hanshi autorizzò  la creazione del Comitato Internazionale per la Protezione dello ZNSBR-NSD, della sua Cultura, della sua Storia e delle sue Arti, col fine di eliminare alla radice qualsiasi interpretazione o versione errata di appartenenza e omologazione allo stesso; ogni Paese ha uno Shidoin (Delegato), che a sua volta nomina degli Fuku-Shidoin, vice-delegati e responsabili di settore per ogni Arte Marziale Bugei/Budo, che abbiano il titolo di RenshiIl Comitato per la protezione dello ZNSBR-NSD ha realizzato nei suoi primi due anni di vita la nomina di ben 15 Shidoin in altrettanti Paesi, tutti praticanti del Koryu Bugei e del Gendai Budo

Il Nippon Seibukan o “scuola giapponese del guerriero virtuoso”, funge da centro per la preservazione e lo studio delle arti marziali giapponesi, sia classiche che moderne . Esso è stato fondato nel 1952 da Suzuki Masafumi Hanshi con il sostegno della Casa Imperiale, e attualmente è situato a Kyoto, regione del Kansai, sull’isola di Honshu. Alla dipartita di Suzuki Masafumi Sensei, nel 3° anno dell’Era Heisei [1991] a Taiwan, la presidenza passò in mano a Yasuo Kawano Hanshi, che tutt’ora ne è Kancho.

Suzuki Masafumi dirige una lezione di Judo per ragazzi

Suzuki Masafumi dirige una lezione di Judo per ragazzi

Masafumi Suzuki Hanshi era un praticante ed insegnante dedito e dalla vastissima cultura sul Budo giaponese; egli rivestiva i seguenti gradi: 10° dan nel Goju-ryu Karate, 9° dan nel Jujutsu (stile Yawara), 8° dan nel Kendo, 8° dan nello Iaido e 5° dan nel Judo. Tra i suoi insegnanti possiamo ricordare dei luminari come Chojun Miyagi, Miyazato Ei’ichi, Shimabuku Tatsuo e Toyama Kanken. Il Nippon Seibukan Honbu divenne una delle più grandi accademie del Budo del mondo, e tra le sue mura venivano insegnati: Okinawa Goju-ryu Karate, Kobudo di Okinawa, Kodokan Judo, Muso Jikiden Eishin-ryu Iaido, Kendo, Aikido, Jujutsu, Naginata-jutsu e Jukendo.

Nel tempo Suziki Masafumi Sensei creò molti legami e collaborazioni all’interno del territorio asiatico così come tra Oriente ed Occidente, unificando diverse Ryu-ha [scuole e rami] per il bene comune del Budo antico e moderno. Ma, nel 2008, a causa dell’uso non autorizzato dei nomi e loghi del Nippon Seibukan, e Zen Nihon Sogo-Budo Renmei (All Japan Budo Federation) o SoBuRen sui diplomi, certificati e materiale pubblicitario, un comitato internazionale speciale è stato creato per proteggere l’eredità di Masafumi Suzuki Sensei. Il comitato è supervisionato da due Shibucho (direttore di filiale), uno per l’Oriente e uno per l’Occidente, entrambi nominati da Kawano Yasuo Hanshi, mentre a livello nazionale la gestione è affidata agli Shidoin (delegato) sempre designati dallo stesso Kancho. Ogni ramo nazionale, poi, contempla le varie divisioni coordinate dai relativi Fuku-Shidoin (vice-delegato).

Fonti:
http://www.nippon-seibukan-hombu.com
http://nipponseibukanitalia.wix.com/ajbf
http://nipponseibukan-usa.com/