The 1990 Morihiro Saito’s Turin Speech

"Io non distinguo le persone in base all'organizzazione a cui appartengono"

Le parole pronunciate da Morihiro Saito Sensei in occasione del suo Koshukai di Torino del 1990 costituiscono un documento storico di valore inestimabile per la storia dell’Aikido. Abbiamo il piacere di riproporle in versione italiana e inglese, corredate dal video originale

There is a large stone in front of the Aiki Jinja, on which O-Sensei had these words carved: “All human beings must live in friendship like a big family”. I follow these teachings as well.
I belong to the Aikikai, but I do not care: all men are equal, all equal. I do not distinguish people by the organization to which they belong. There is no difference.
Paolo (Corallini), came to Iwama many many times to study Iwama style. He also invited me to Italy seven times and every time I come to Europe, he is always with me. This time he even followed me in Scotland and Germany.
Thanks to his qualities, his technical level has grown up so much that I have decided to allow Paolo to conduct Buki Waza examinations  in Europe. So even if I am not here, I do not worry. Many of you teachers will receive the Shodan license to teach Buki Waza, this is not a problem, but only Paolo will conduct the examinations.
These are wonderful techniques from O’Sensei, therefore, please, study them well and preserve them.
I will do my best to lead a good seminar this time as well. I will put my best efforts for you to enjoy this event.
The techniques of Iwama constitute the original Aikido, please do not forget!
Frenchmen Nocquet is a student of Ueshiba Kisshomaru, but I am a direct student of O-Sensei. So, please, teach your students the real Aikido. In this way it will become much more fun, because Aikido is rational 100%, so everyone can do it and appreciate it.

Thank you.

Turin, Italy 1990

Morihiro Saito with Paolo Corallini

Davanti all’Aiki Jinja c’e’ una grande pietra su cui O’Sensei ha fatto incidere queste parole: “Tutti gli esseri umani devono vivere in amicizia come una grande famiglia”. Anche io seguo questi insegnamenti.
Io appartengo all’Aikikai, ma non mi importa: tutti gli uomini sono uguali, tutti uguali. Io non distinguo le persone in base all’organizzazione a cui appartengono. Non c’e’ nessuna differenza.
Paolo (Corallini) e’ venuto a Iwama tantissime volte a studiare Iwama style. Inoltre mi ha invitato in Italia sette volte ed ogni volta che vengo in Europa, lui e’ sempre con me. Questa volta mi ha seguito persino in Scozia e Germania.
Grazie alle sue qualita’, il suo livello tecnico e’ cresciuto a tal punto che ho deciso di autorizzare Paolo a condurre esami di Buki Waza in Europa. Quindi, anche se non vengo qui, non mi preoccupo. Molti di voi insegnanti riceveranno la licenza di Primo Dan per insegnare Buki Waza, questo non e’ un problema, ma solo Paolo condurra’ le sessioni di esami.
Queste sono le meravigliose tecniche di O’Sensei, quindi, per cortesia, studiatele bene e conservatele.
Faro’ del mio meglio per condurre anche questa volta un buon seminario. Mettero’ il mio massimo impegno per farvi godere questo evento.
Le tecniche di Iwama sono l’Aikido originale, per favore non dimenticatelo!
Il francese Nocquet e’ allievo di Kisshomaru Ueshiba, ma io sono un allievo diretto di O’Sensei. Pertanto, per favore, insegnate ai vostri allievi il vero Aikido. In questo modo diventera’ molto piu’ divertente: perche’ l’Aikido e’ razionale al 100%, quindi ognuno puo’ praticarlo e apprezzarlo.

Grazie.

Torino, Italia 1990

Copyright  Takemusu Aikido Association Italy ©1990-2011
http://www.taai.it

Annunci

3 thoughts on “The 1990 Morihiro Saito’s Turin Speech

  1. “Tutti gli esseri umani devono vivere in amicizia come una grande famiglia”.

    Personalmente vivo e sento il mondo intorno come un “unicum”, così rispetto ed accetto(cerco almeno) tutto e tutti.
    Cerco anche di vivere in amicizia, quantomeno la offro, ma non lo sento un dovere e neanche penso lo debba essere.

    P.e. con chi dice:
    “Le tecniche di Iwama sono l’Aikido originale, per favore non dimenticatelo!
    Il francese Nocquet e’ allievo di Kisshomaru Ueshiba, ma io sono un allievo diretto di O’Sensei. Pertanto, per favore, insegnate ai vostri allievi il vero Aikido. In questo modo diventera’ molto piu’ divertente: perche’ l’Aikido e’ razionale al 100%, quindi ognuno puo’ praticarlo e apprezzarlo”,
    trovo difficile considerarmi parte della stessa famiglia, rispetto la persona, accetto il suo pensiero, mi alleno anche con lui, ma non farò mai parte di quella famiglia.
    L’amicizia così come la famiglia presuppone l’accettazione delle diversità, delle particolarità e delle libertà di tutti i componenti per essere come la vorrei. Viceversa è un tipo di famiglia così come d’amicizia che non mi interessa.
    Scrivo questo perchè sinceramente penso che queste affermazioni non favoriscano assolutamente l’amicizia tra praticanti, ma anzi contribuiscano a fomentare divisioni. Il tutto come testimonianza personale e senza voler sminuire il valore storico dell’intervento, come della persona che l’ha fatto.

  2. Pingback: The 1990 Morihiro Saito's Torino Speech | Morihiro Saito | Scoop.it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...