Quaderni Zanshin: Senpai, Kohai

Mutsuko Minegishi VI Dan Guam Aikikai, Sligo (IRL), 2008

Il concetto: Senpai (􀪌􀴐) – Kohai (􀞙􀴐)
Sen – significa prima o davanti.
Ko – che significa dopo o dietro.
Hai – significa collega o compagno.

Senpai, indica un compagno o collega più anziano o superiore di grado che merita considerazione e rispetto. Questa parola risulta intraducibile nella lingua Italiana.
Il Senpai è “colui che viene prima di voi” è colui che è entrato prima di voi sulla via, nel Dojo, ha iniziato la pratica prima di voi. Potrebbe in alcuni casi avere un grado (Kyu-Dan) inferiore al vostro.
Nella tradizione marziale antica ci si disponeva in seiza (seduti a terra), in ordine di grado da destra a sinistra di fronte al Kamiza o Shomen. Non di rado allievi con grado più alto di alcuni Senpai si disponevano, in segno di rispetto, alla sinistra di questi.
Inversamente al Senpai vi è il Kōhai, cioè un compagno o un collega più giovane ed inesperto. Il Senpai lo prende sotto la sua ala protettiva, lo istruisce sullʼetichetta e sui comportamenti da tenere e lo introduce alla pratica. Molte volte Senpai e Kōhai organizzano bevute o incontri extra dojo per affiatare il gruppo ed i rapporti tra i componenti.
Il sistema giapponese ha sfruttato le caratteristiche culturali a vantaggio dello sviluppo e dell’organizzazione.
Secondo la studiosa Nakane si parla di struttura verticale, riferendosi al sistema gerarchico, che non è da intendere come la gerarchia occidentale, ma ad una strutturazione del gruppo che è l’unità principale della società giapponese: “Non bisogna confondere la gerarchia giapponese con quella occidentale, come se fossero equivalenti i rapporti di forza e le strutture sociali: il fine ultimo della gerarchia giapponese è la costituzione del gruppo. Gruppo, che può essere di lavoro, di studio o familiare.”
Perciò l’individuo giapponese tende nelle presentazioni a specificare l’azienda, l’istituto, la scuola o la famiglia, quindi il gruppo, a cui appartiene prima di ogni cosa, mentre l’occidentale dichiara immediatamente il proprio mestiere e qualifica. Il sistema di relazione giapponese continua a seguire la forma fissata dagli ideali di gratitudine, lealtà, compassione, indulgenza e coinvolgimento.

Fonti: Wikipedia, Aikido Italia, Zanshin Dojo

Quaderno Tecnico 3 PDF

Quaderni Tecnici precedenti


Copyright Andrea Re ©2011
Ogni riproduzione non espressamente autorizzata dall’autore e’ proibita
Il sito di Andrea Re e’ http://www.zanshin-dojo.it/

Annunci

One thought on “Quaderni Zanshin: Senpai, Kohai

  1. Pingback: Biografia di Morihiro Saito – Parte 2 « Aikido Italia Network

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...